Il teologo, se necessario, può talvolta sottrarre tempo alla preghiera corale, ma … (da Tommaso d’Aquino)

- Scritto da Redazione de Gliscritti: 02 /01 /2019 - 11:59 am | Permalink
- Tag usati:
- Segnala questo articolo:
These icons link to social bookmarking sites where readers can share and discover new web pages.
  • email
  • Facebook
  • Google
  • Twitter

da Tommaso d’Aquino, Prologo del trattato De substantibus separatis

Quia sacris angelorum solemnis interesse non possumus, non debet nobis devotionis tempus transire in vacuum, sed quod psallendi officio subtrahitur scribendi studio compensentur.

Se non possiamo prendere parte alle sacre liturgie angeliche, il tempo da dedicare alle preghiere non deve essere da noi dimenticato, ma ciò che è sottratto all’ufficio di cantare i salmi, deve essere da noi esseer compensato con la cura dello scrivere.