Messe proprie della diocesi di Roma

SAN BENEDETTO GIUSEPPE LABRE
Memoria facoltativa

16 aprile



 

SAN BENEDETTO GIUSEPPE LABRE
Memoria facoltativa

ANTIFONA D'INGRESSO Ger 12,7; Sal 85,1; 26,10
Io ho abbandonato la mia casa: ho ripudiato la mia eredità:
io sono povero e infelice: il Signore mi ha accolto (T.P. alleluia)

COLLETTA
O Dio, che unisti fortemente a te
san Benedetto Giuseppe
con l'esercizio dell'umiltà e l'amore della povertà,
concedi anche a noi, per i suoi meriti e la sua intercessione,
di stimare sapientemente le cose terrene,
e ricercare con maggiore ardore quelle del cielo.
Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio,
e vive e regna con te, nell'unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli.

SULLE OFFERTE
Accogli, Signore, l'offerta del tuo popolo
e, per l'intercessione di san Benedetto Giuseppe,
diventi per noi sorgente di salvezza.
Per Cristo nostro Signore.

ANTIFONA ALLA COMUNIONE Mt 5,3-8
Beati i poveri in spirito,
perché di essi è il regno dei cieli:
beati i puri di cuore, perché vedranno Dio (T.P. alleluia).

DOPO LA COMUNIONE
Nutriti, Signore, dai sacri misteri,
ti preghiamo,
perché imitando le virtù di san Benedetto Giuseppe
viviamo nella fede e nella carità
e conseguiamo la felicità del tuo Regno.
Per Cristo nostro Signore.

 


[Home]