Papa Francesco invita a teatro 1.300 poveri. Spettacolo pomeridiano all'Auditorium Conciliazione: famiglie bisognose, senzatetto, profughi e carcerati assisteranno al "Giudizio Universale". Un'iniziativa dell'Elemosineria Apostolica (da Avvenire)

- Scritto da Redazione de Gliscritti: 24 /02 /2019 - 21:59 pm | Permalink
- Tag usati: , ,
- Segnala questo articolo:
These icons link to social bookmarking sites where readers can share and discover new web pages.
  • email
  • Facebook
  • Google
  • Twitter

Riprendiamo da Avvenire del 28/1/2019 un articolo redazionale. Restiamo a disposizione per l’immediata rimozione se la sua presenza sul nostro sito non fosse gradita a qualcuno degli aventi diritto. I neretti sono nostri ed hanno l’unico scopo di facilitare la lettura on-line. Per approfondimenti, cfr. la sezione Arte e fede.

Il Centro culturale Gli scritti (24/2/2019)

Pomeriggio a teatro per 1.300 poveri: l'invito è di papa Francesco per Giudizio Universale, lo spettacolo permanente all'Auditorium Conciliazione di Roma. Attraverso l'Elemosineria Apostolica, senzatetto, profughi, un gruppo di carcerati, famiglie bisognose assieme ai loro volontari potranno assistere oggi pomeriggio allo spettacolo permanente su Michelangelo e i segreti della Cappella Sistina in scena dal 15 marzo dello scorso anno.

Creato da Marco Balich, prodotto dalla Artainment Worldwide Shows e realizzato con la consulenza scientifica dei Musei Vaticani, lo spettacolo della durata di 60 minuti è costruito per offrire un'esperienza complementare alla visita della famosa Cappella: attraverso le proiezioni immersive a 270°, la musica, gli attori, le luci e la danza, lo spettatore è condotto al centro della Cappella Sistina e accompagnato in un viaggio attraverso il tempo per scoprire la storia del capolavoro di Michelangelo e le meraviglie di quest'opera, che è stata definita dagli studiosi come un esempio eccellente di 'Biblia Pauperum', una sorta di Bibbia dei poveri. E proprio ai bisognosi, oggi è riservata un'intera replica dello spettacolo.

"Questo evento di carità - riferisce l'Elemosineria Apostolica del Vaticano - è stato reso possibile grazie all'Artainment Worldwide Shows che ha messo a disposizione gratuitamente tutti i 1.300 posti del grande auditorium per i poveri invitati dal Santo Padre".