Digiuno: bastano poche ore di privazione anche solo simbolica per percepire che non si basta a sé stessi (da J. Lynch)

- Scritto da Redazione de Gliscritti: 01 /03 /2017 - 10:07 am | Permalink
- Tag usati: , ,
- Segnala questo articolo:
These icons link to social bookmarking sites where readers can share and discover new web pages.
  • email
  • Facebook
  • Google
  • Twitter

Da J. Lynch, Il profumo dei limoni

Nella tradizione cristiana, il digiuno è uno strumento della coscienza. Volontariamente, limitando il proprio consumo di cibo, l’individuo impara la propria dipendenza da Dio. Bastano poche ore di privazione anche solo simbolica per percepire che non si basta a sé stessi. Le priorità della vita si riordinano. Una persona gusta molto di più anche un semplice tozzo di pane, e percepisce di essere un’umile creatura che dipende in tutto anche da cose semplicissime come l’acqua. Si scopre inoltre il nesso intimo tra corpo e spirito.